Chanukkà

Da Ebraismo.

In breve

Chanukkà significa inaugurazione

Quando è? 25 di Kislev
Quanti giorni dura? Dura otto giorni
È una festa biblica o postbiblica? È una festa postbiblica
Comprende giorni di festa solenne? No
Cosa ricorda? Ricorda una rivolta che gli ebrei intrapresero e vinsero per difendere la loro libertà di religione
Quali sono le mitzvot? Ogni sera si accende un lume in più rispetto alla sera precedente, da uno la prima sera fino ad otto l'ultima sera

I due miracoli di Chanukkà

A Chanukkà si ricordano due miracoli:

  • la vittoria dei pochi contro i molti: la rivolta del popolo ebraico, guidato dalla famiglia del sacerdote Mattatià, che portò a riguadagnare l'indipendenza nel 165 a.C.
  • il miracolo dell'olio: l'unica boccetta di olio puro destinato all'accensione della Menorà durò otto giorni anzichè uno solo.

Menorà e Chanukkià

Chanukkià accesa, ottava sera

La Menorà era un candelabro a sette bracci d'oro massiccio che si trovava nel tempio di Gerusalemme e che veniva acceso ogni mattina da un coen ~ sacerdote.

La Chanukkià è il candelabro a nove bracci che accendiamo durante la festa di Chanukkà, per ricordare il miracolo delle luci.

Lo Shammash

I lumi di Chanukkà sono sacri: non possono essere usati per far luce, e nemmeno per riaccendere un altro lume nel caso si spenga accidentalmente. Per questo motivo, si accende sempre un lume in più chiamato shammash ~ servitore, in modo che si possa all'occorrenza utilizzare la sua fiamma e la sua luce.

I "greci"

Ai tempi degli avvenimenti ricordati con la festa di Chanukkà, l'antico stato ebraico faceva parte dell'impero seleucide. Sappiamo già che gli ebrei erano stati conquistati dai babilonesi nel 586 a.C., e successivamente inglobati nell'impero persiano, come viene ricordato tra l'altro con la festa di Purim. I persiani furono a loro volta sconfitti da Alessandro Magno il cui impero, alla sua morte, fu suddiviso tra i suoi generali. Gerusalemme fu quindi assegnata all'impero di Seleuco, che aveva il suo centro in Siria.

La causa scatenante

L'imperatore seleucide Antioco IV Epifane intraprese una politica di ellenizzazione, pretendendo che tutti i suoi sudditi si uniformassero alla cultura e alla religione greco-ellenistica. Emanò quindi delle leggi che vietavano tra l'altro agli ebrei di studiare la Torà e di praticare la circoncisione, mentre trasformò il Tempio di Gerusalemme in un santuario pagano. Gli ebrei si rifiutarono di rinunciare alla propria identità religiosa e continuarono ad osservare le mitzvot di nascosto. La famiglia del sommo sacerdote, inoltre, diede il via ad una rivolta che durò tre anni e si concluse con il ritiro dei seleucidi e la nascita di un nuovo stato ebraico indipendente.

L'olio

Il simbolo di questa festa è l'olio, l'olio di oliva puro che veniva utilizzato per accendere i lumi della Menorà e che fu protagonista del secondo miracolo di Chanukkà: la piccola boccetta d'olio consacrato, che durò otto giorni invece che uno. Una volta ricacciato l'oppressore, i vincitori si preoccuparono subito di ripristinare il culto nel Bet Hamiqdash e di riprendere, tra l'altro, ad accendere i lumi della Menorà. Si era appena conclusa una guerra, e già era un miracolo che fossero riusciti a trovare una boccetta intatta, di quelle che il sacerdote utilizzava ogni giorno per rabboccare l'olio nella Menorà. Si trovavano quindi a dover prenderee una decisione: riprendere subito ad accendere i lumi, sapendo che avrebbero dovuto interrompere tutto il giorno dopo, una volta finito l'olio, oppure rimandare l'inaugurazione del Bet Hamiqdash a quando avrebbero avuto tutto il necessario per farlo funzionare. Scelsero di non aspettare, e furono premiati con la durata miracolosa dell'olio della singola boccetta. Per questa ragione, è preferibile accendere la Chanukkià con lumi ad olio e vi è l'usanza di mangiare cibi fritti nell'olio.

Come si accende

La prima sera si accende un lume. La seconda se ne accendono due: si posiziona quello nuovo a sinistra di quello della prima sera, e si accende il lume nuovo per primo. Così via: ogni sera si accende un lume a sinistra di quelli della sera precedente, e si accendono in ordine da sinistra a destra.

Le benedizioni

La prima sera si recitano le seguenti tre benedizioni, le sere successive soltanto le prime due.

che ci ha santificato con le Sue mitzvot e ci ha dato la mitzvà di accendere il lume di Chanukkà אֲשֶר קִרְּשָֽׁנוּ בְּמִצְוֹתָיו, וְצִָֽנוּ לְהַדְלִיק נֵר שֶׁל חֲנֻכָּה
che ha fatto miracoli per i nostri padri, ai loro giorni e in questo periodo שֶׁעָשָׂה נִסִּים לַאֲבוֹתֵינוּ בַּיָּמִים הָהֵם בַּזְּמַן הַזֶּה
che ci ha fatto vivere, sostenuto e fatto giungere a questo momento שֶׁהֶחֱיָנוּ וְקִיְּמָנוּ וְהִגִּיעָנוּ לַזְּמַן הַזֶּה

Quiz

Metti alla prova le tue conoscenze con un quiz su Chanukkà.